Ormai da diverso tempo circola la voce che Apple stia per lanciare un secondo iPhone SE (iPhone 9 secondo altre fonti), dopo il riuscitissimo esperimento dell’omonimo modello del 2016, rilasciato dopo l’iPhone 6S.

Fascia (più) economica.

Come nel precedente del 2016, anche questo modello dovrebbe essere pensato per collocarsi in una fascia di mercato decisamente più economica rispetto ad iPhone 11. Come l’antenato, anche questo modello dovrebbe essere tecnicamente un “incrocio” fra i modelli precedenti, così come iPhone SE era un incrocio fra i modelli 5S e 6S.

Ufficialità? Quasi…

E’ bene sottolineare come iPhone SE non è ancora stato annunciato ufficialmente, e non è nostra abitudine parlare di rumor o di informazioni non ufficiali. Se lo stiamo facendo in questa situazione, è perché nei giorni scorsi è arrivata una conferma indiretta dal sito ufficiale Apple.

Lo spoiler.

Sullo store ufficiale della Mela è infatti comparso un articolo interessante: si tratta di una pellicola protettiva Belkin per iPhone 7, 8 e… SE. Non si può ovviamente trattare del modello del 2016, le cui dimensioni non sono certo compatibili con quelle di iPhone 7 e 8 (anzi, nacque proprio per venire incontro a quanti preferivano le dimensioni più contenute degli iPhone di quinta generazione, senza rinunciare alla potenza tipica di quelli di sesta). Si può dunque trattare solo di un nuovo modello, ed essendo l'”errore” avvenuto proprio sul sito ufficiale Apple assume l’aria di una quasi conferma.

Caratteristiche (presunte).

Sembra quindi che il prodotto in arrivo sarà esteticamente molto simile ad iPhone 7 e 8, un po’ come il precedente del 2016 era esteticamente affine ad iPhone 5S. E’ ragionevole pensare che, proprio come l’antenato, al suo interno avrà comunque un processore di ultima generazione (Apple A13, come iPhone 11).

Ufficialità.

Non resta quindi che attendere l’ufficialità, che probabilmente arriverà tramite un sobrio comunicato stampa, vista la situazione contingente dovuta alla pandemia del Coronavirus. A questo riguardo molti analisti temevano che i prossimi progetti di Apple sarebbero stati rallentati, ma a giudicare anche dalla recente presentazione degli iPad 2020 non sembra questo il caso.

Al vostro servizio.

In tutto questo, vi ricordiamo che in ottemperanza delle normative vigenti i servizi di MelaC restano assicurati da remoto, mentre possiamo garantire solo gli interventi on-site più urgenti. Se doveste aver bisogno di aiuto nel predisporre lo smart working nella vostra azienda, abbiamo esperienza nel settore e possiamo aiutarvi.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!