Con l’emergenza Coronavirus in atto, sempre più aziende e liberi professionisti si affidano al lavoro da remoto, anche per quanto riguarda le videoconferenze (che in certi casi rappresentano la totalità del lavoro, come per gli insegnanti). Ma anche in questo caso conviene tenere ben presente alcune semplici regole di sicurezza.

Link pubblici.

In particolare bisogna fare attenzione ai link pubblici, comodo strumento per far unire alla conferenza chiunque sia in possesso di un semplice link, spesso senza bisogno di registrazioni o altre operazioni preliminari.

Intrusioni.

Il problema è che nella maggioranza dei casi questi link non sono particolarmente complessi (per motivi tecnici). Capita quindi che dei malintenzionati possano unirsi alle conversazioni semplicemente tirando ad indovinare la stringa del link, come successo di recente ad una scuola norvegese che utilizzava il programma Whereby.

Password.

Vale la pena sottolineare come non si tratti di una negligenza dei programmatori, quanto piuttosto di un inconveniente sistemico. La soluzione, peraltro raccomandata dalla maggioranza dei programmi, è quella di proteggere le proprie videoconferenze con una password, in modo che nessuno possa accedervi se non la conosce.

Accorgimenti utili.

Altre impostazioni potenzialmente utili solo il divieto di accesso da dispositivi mobili, l’autenticazione a due fattori e la protezione tramite PIN.

Altri programmi.

Vale la pena inoltre di ricordare come queste raccomandazioni valgano soprattutto per i programmi con un piano base gratuito, o comunque destinati all’uso sia aziendale che privato. Software pensati appositamente per le utenze business come Google Meet di G Suite sono tendenzialmente più sicuri, richiedendo l’ammissione di ogni nuovo partecipante anche in caso questi disponesse del link d’invito.

Al vostro servizio.

In tutto questo, vi ricordiamo che in ottemperanza delle normative vigenti i servizi di MelaC restano assicurati da remoto, mentre possiamo garantire solo gli interventi on-site più urgenti. Se doveste aver bisogno di aiuto nel predisporre lo smart working nella vostra azienda, abbiamo esperienza nel settore e possiamo aiutarvi.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!