Cliente

Agenzia che sviluppa tecnologie ad ultrasuoni per diverse applicazioni, dal lavaggio di prodotti agroalimentari alla riparazione di parti informatiche danneggiate dall’intrusione di liquidi.

Esigenza

Avendo comprato un iMac di recente, il cliente necessitava di un passaggio dei dati completo e di un opportuno inserimento nella rete aziendale.

Analisi

L’infrastruttura di rete presentava diversi problemi, che il cliente ci ha chiesto di risolvere col tempo. In particolare le macchine non erano aggiornate, e c’erano criticità dal punto di vista della connettività, della sicurezza e del backup.

Lavori

Abbiamo quindi innanzi tutto provveduto ad installare un firewall, non solo per ragioni di sicurezza ma anche di connettività. Il cliente disponeva infatti di due connessioni internet ma ne utilizzava una sola, tenendo l’altra per il solo uso telefonico: grazie al firewall è stato possibile fasciarle, utilizzandole entrambe per garantire prestazioni più stabili.

Il cliente ci ha inoltre chiesto di facilitare il lavoro fuori dai locali dell’azienda, cosa a cui siamo venuti incontro inizialmente installando VPN per le connessioni da esterno. In questo modo è stato reso possibile contribuire al lavoro da qualunque dispositivo in qualunque luogo.

In un secondo momento si è proceduto sul versante di posta e cloud: abbiamo infatti gestito la migrazione dei servizi mail verso il pacchetto GSuite che comprende spazio illimitato su cloud. In questo modo è stato possibile organizzare la cooperazione con un collaboratore esterno, che condivideva i propri contributi, sincronizzati in tempo reale, su cartella Google Drive in cloud.

Abbiamo inoltre effettuato interventi per potenziare l’infrastruttura di rete: in particolare il server Mac mini è stato potenziato in termini di RAM, mentre per lo storage di rete abbiamo installato due hard disk da 1TB in RAID 1 (l’uno è la copia dell’altro).

Situazione attuale

Attualmente li stiamo aiutato nella realizzazione di un sistema per supporto da remoto in tutto il mondo, per cui basterà attaccare una periferica alla macchina di loro produzione perché siano rilevati tutti i dati, consentendo l’intervento da remoto.