Alla conferenza annuale degli sviluppatori Apple (WWDC) le cose sono state messe subito in chiaro da un enorme “NO” comparso sugli schermi. No, la Mela non ha in programma nuovi device nel futuro prossimo. Al contrario sono in arrivo tantissime novità dal lato software, compresi i due più importanti, ovvero i sistemi operativi macOS 10.14 Mojave e iOS 12.

iOS 12

Partiamo da iOS 12, che sarà disponibile dal prossimo autunno come aggiornamento gratuito per tutti gli iPhone (5S e successivi) e la maggior parte degli iPad. Con il nuovo sistema operativo arriveranno molte app completamente nuove dalle funzioni inedite, su tutte spiccano:

  • Measure (un vero e proprio metro digitale che consente misurazioni tramite la fotocamera, sfruttando la realtà aumentata) e Screen Time (un’app che monitora il tempo trascorso su ogni singola app).
  • Novità in arrivo anche per la funzione “Non disturbare”, che sarà possibile interrompere automaticamente in base ad un’azione, un’ora o una posizione predefinita.
  • Sono stati apportati cambiamenti anche alla gestione delle notifiche in iOS 12, ora raggruppabili in modo che ne sia mostrata solo una per tipologia.

macOS 10.14 Mojave

Tante novità in arrivo anche per macOS 10.14, chiamato Mojave, anch’esso in arrivo il prossimo autunno. La più importante sembra essere la funzione Stacks, un vero e proprio “raccoglitore” per la Scrivania del Mac: grazie ad essa si potranno “impilare” gruppi di file affini in base al tipo di documento, alla data, ai tag e ad altre caratteristiche. Importanti novità sono in arrivo anche per Visualizzazione rapida, che sarà in grado di mostrare un’anteprima full-size dei documenti su cui poter eseguire operazioni semplici (come annotazioni, rotazioni e ritagli).  Saranno inoltre disponibili le chiamate di gruppo su FaceTime.

Sicurezza e Privacy

Una parte corposa dell’aggiornamento di macOS è dedicata a sicurezza e privacy, tema più che mai attuale dopo l’entrata in vigore del GDPR. Il browser Safari in macOS Mojave verrà ad esempio dotato di una funzione per impedire ai pulsanti tipici dei social network di tracciare l’utente senza esplicita autorizzazione. Le app inoltre richiederanno esplicita autorizzazione dell’utente anche per utilizzare videocamera e microfono del Mac, o per accedere a cronologia e database relativi a mail e messaggi.

Apple Watch e Apple TV

Queste sono solo alcune delle novità presentate, assieme a molte altre che riguardano non solo iOS 12 e macOS Mojave ma anche watchOS (Apple Watch) e tvOS (Apple TV), che saranno contestualmente upgradati alle versioni 5 e 12. Nei prossimi mesi saranno sicuramente disponibili informazioni più dettagliate.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!